Ma dove sei?

In principio è ovvio, ti sei nascosto per non farti travolgere dal mocio piovra.
In un momento di disorientamento ti ho visto prendere la strada del corridoio, alla volta dello stanzino, tutto raffreddato.
Ti ho incrociato sotto il tavolo e sei certamente passato attraverso le fauci di #gattocozza, da come ti ha spolpato o meglio spolverato.
Ma da lì ho perso le tue tracce.

Allora dove sei? La tua scomparsa non è certamente dovuta a un eccessivo attacco di casalinga isterica con Dyson per due buoni motivi. Uno, nulla cambia tutto si rigenera, ergo disordinata ero e disordinata rimango.
Due, ragione ancora più valida, il Dyson non ce l'ho.
Quindi? Dove ti sei nascosto?
Va beh, non importa.
Ma d'improvviso eccoti lì.
Ho messo gli occhiali.
Lì tutto impaurito!
Non guardarmi così, tranquillo, non ti "straccizzo".

Perbacco quanto mi sei mancato Bagolo!

da La Saga del Bagolo

Ma dove sei?

In principio è ovvio, ti sei nascosto per non farti travolgere dal mocio piovra. In un momento di disorientamento ti ...
Leggi Tutto
bagolo

Ti accompagno in camera, pulisco domani

Il bagolo, atto terzo. Il bagolo così non si era mai visto. È vestito a festa oggi. Tutto impettito. Mi ...
Leggi Tutto

Polvere

Ovvero il guanto della sfida "Perchè non mi fai un bagolo?" Facile a dirsi: un batuffolo di lana dall'aspetto polveroso ...
Leggi Tutto
bagolo a zonzo

Bagoli on the road, atto secondo

Sabato. Ne ho incontrati tanti di bagoli oggi sul mio cammino. Giganteschi, dalla forma affusolata, striscianti in abito chiaro appena ...
Leggi Tutto
Bagolo

Lo chiamerò Bagolo, atto primo

Ho deciso di dargli un nome.  Lo chiamerò Bagolo. Sì sì Bagolo mi piace e rende. Non posso che cominciare ...
Leggi Tutto